Pioltello (Milano), 7 settembre 2017 - I pioltellesi hanno accolto un grande entusiasmo la visita di Mario Delpini, ultima tappa da monsignore prima dell’imminente insediamento come vescovo dell’Arcidiocesi milanese. Sabato prenderà possesso canonico della diocesi ambrosiana, ma prima ha voluto partecipare alla celebrazione solenne che si è tenuta lunedì in suo onore nella parrocchia Maria Regina di Pioltello, uno dei più importanti santuari mariani dell’hinterland milanese.

“È stato un onore per la nostra città poter accogliere don Mario Delpini prima del suo insediamento come vescovo della arcidiocesi di Milano. La semplicità e la chiarezza del suo porsi e delle sue parole hanno comunicato a tutti noi un grande messaggio di dialogo e di capacità di ascolto”, è il commento della sindaca Ivonne Cosciotti. “Ringraziamo e apprezziamo questo stile di chiesa fra la gente così come già Papà Francesco ci ha abituato a vedere”, aggiunge Ivonne Cosciotti.

Per la visita dell’arcivescovo “in pectore” la parrocchia era stracolma e l’abbraccio della città e dei fedeli è stato pieno di affetto. Dopo la preghiera comunitaria, iniziata intorno alle ore 18, sia in chiesa che sul sagrato monsignor Delpini si è intrattenuto con i fedeli, ascoltando tutti e stringendo centinaia di mani. “Quello che ha colpito tutti i presenti che gli si sono stretti intorno – conclude Ivonne Cossciotti - è stato il suo modo così diretto e senza alcun filtro di entrare in relazione con tutti”.

Monsignor Delpini è giunto a Pioltello dopo aver visitato in questi giorni diverse parrocchie, all’interno di un pellegrinaggio che lo sta portando in visita ai principali santuari mariani della diocesi. “Alla Madonna - ha detto infatti monsignor Delpini dal pulpito della parrocchia - chiedo la forza per intraprendere il cammino che mi è stato posto davanti”.

Cammino che porterà il successore del cardinale Angelo Scola, indicato da papa Francesco a inizio luglio, a prendere possesso canonico della diocesi ambrosiana il 9 settembre in Duomo. L’ingresso in diocesi - che con le sue 1.108 chiese è la più grande del mondo - avverrà invece, come da tradizione, il 24 settembre, vigilia della Solennità di Sant’Anatalo e di tutti i Santi Vescovi Milanesi, partendo alle ore 16 dall'antica basilica Sant'Eustorgio, una delle prime testimonianze del Cristianesimo in città, per giungere alla Cattedrale.