Cassano d’Adda (Milano), 21 aprile 2017 - Mensa scolastica, intervengono i Nas ed il sindaco Roberto Maviglia pranza in mensa per confermare la bontà dei pasti. I carabinieri dei Nucleo Antisofisticazione e Sanità mettono fine alla polemica delle presunte irregolarità sulla qualità e quantità del cibo servito a pranzo agli alunni della scuola primaria. Per dare una risposta alle preoccupazioni dei genitori all’indomani delle pubblicazione sulla stampa di alcune fotografie considerate «raccapriccianti» dall’assessore alla Pubblica istruzione Aristide Caramelli, in mattinata i carabinieri dei Nas si sono presentati al centro cottura di via Quintino Di Vona dove vengono preparati i pasti della mensa scolastica, il controllo non ha evidenziato alcuna anomalia.

«Non sono state riscontrate carenze igienico-sanitarie, sulle modalità di conservazione e preparazione degli alimenti» é quanto si legge nel verbale dei militari dell'Arma reso nota da un comunicato del Comune. Per tranquillizzare i genitori sulla qualità del cibo il primo cittadino Roberto Maviglia si è presentato nella mensa del plesso scolastico della Guarnazzola per pranzare con i bambini: primo secondo e contorno di piselli in umido, con gli apprezzamenti finali allo chef.