Milano / Bergamo / Brescia / Como / Cremona / Lecco / Legnano / Lodi / Monza Brianza / Mantova / Pavia / Martesana / Rho / Sesto / Sud-Milano / Sondrio / Varese

Sosta a pagamento per disabili: "L'ospedale viola la legge"

Onlus accusa il parcheggio del San Raffaele

Almeno un posto ogni cinquanta deve essere gratuito. E' scritto nero su bianco in un decreto del presidente della Repubblica

di Patrizia Tossi

Giuseppina Rubbuano con il pass per l'accompagnamento del figlio (Newpress)
Giuseppina Rubbuano con il pass per l'accompagnamento del figlio (Newpress)
Articoli correlati

di Patrizia Tossi

Segrate, 26 marzo 2013 — Parcheggi gratuiti per i disabili. A stabilirlo è un decreto del presidente della Repubblica che regola la circolazione e la sosta dei veicoli al servizio di persone disabili. In particolare è il comma 5 dell’articolo 11 a mettere nero su bianco il diritto di avere almeno un posteggio gratuito ogni 50 unità. Sta facendo discutere il caso denunciato al nostro giornale da Giuseppina Rubbuano, una mamma di un bambino disabile che si è vista costretta a pagare il posteggio multipiano dell’ospedale, gestito dalla società Gestipark.

«L’ospedale San Raffaele è in totale violazione del Dpr 503/1996 art. 11 comma 5 - spiega il presidente dell’associazione Amici dei Disabili onlus, Ernesto Basso -, la legge prevede la gratuità dei posteggi per le persone disabili. Come associazione a tutela dei disabili, siamo pronti a intervenire direttamente sia presso l’ospedale San Raffaele che nei confronti di Gestipark». Il ticket a pagamento è una novità introdotta dal gestore del posteggio di via Olgettina dal primo febbraio, prima l’ingresso era gratuito per le auto con il pass disabili.

Ora il costo del parcheggio è di 1 euro e 50 centesimi al giorno, un prezzo simbolico che però sembra essere contrario alle disposizioni del decreto presidenziale. «Nell’ambito dei parcheggi o delle attrezzature per la sosta - si legge nel testo del Dpr -, muniti di dispositivi di controllo della durata della sosta ovvero con custodia dei veicoli, devono essere riservati gratuitamente ai detentori del contrassegno almeno 1 posto ogni 50».

Il multipiano è dotato di 40 posti riservati ai disabili però a pagamento. «È assurdo che un disabile debba pagare per recarsi in ospedale», incalza Giuseppina Rubbuano. E la protesta continua.

patrizia.tossi@ilgiorno.net

Condividi l'articolo
comments powered by Disqus
404 - Resource not found
404 – Resource not found

  • Notizie Locali
  • il Resto del Carlino:
  • La Nazione
  • Il Giorno
  • Blog
Copyright © 2013 MONRIF NET S.r.l. - Dati societari - P.Iva 12741650159, a company of MONRIF GROUP