Trezzo sull'Adda (Milano), 16 giugno 2017 - La musica invade il tempio dell’energia, alla centrale Taccani arriva Morgan. Si avvia dunque al gran finale il primo ciclo di Ztc (Zone a Traffico Culturale) promosso da Coclea e Parco Adda Nord: domenica, a chiusura, una grande serata evento in centrale e un concerto finale con lo stesso Morgan, da giorni tutto esaurito. Quello che coinvolge l’eclettico musicista fondatore dei Bluvertigo, personaggio di punta del rock italiano, è il terzo evento della sessione primavera estate di Ztc. Alla centrale Taccani Morgan, al secolo Marco Castoldi, lavora ogni giorno con i suoi collaboratori e tanti ragazzi: la sperimentazione la fa da padrona, in uno scenario ricco di storia e suggestioni tecnologiche.

Lo spettacolo «Cog in the machine», che va in scena domenica sera in centrale, dalle 22,30 in poi, sarà il risultato del lavoro svolto con Raffaele Stefani e tutti gli allievi della masterclass di sound design: produzioni musicali originali realizzate in questi giorni miscelando suoni «industriali» e strumenti musicali «classici». La serata di domenica, che parte alle 21 per concludersi a notte fonda e che avrà come scenario la centrale trezzese, darà spazio anche alle produzioni artistiche delle altre due masterclass conclusesi nei giorni scorsi. Si tratta di «Spazi ritratti», con proiezione delle fotografie realizzate negli opifici tessili e nelle centrali idroelettriche di fine dell’800 e inizio ‘900 durante le lezioni con Luca Campigotto; e «Corpi al lavoro», quadri teatrali ispirati al lavoro in uno stabilimento di fine ‘800, opera di Luca Stano e Davide La Camera e degli allievi della masterclass Teatro. Ztc riprenderà in autunno, e si trasferisce alla Casa del Custode delle Acque di Vaprio, per un ciclo di eventi non più ispirati ai luoghi del lavoro, ma al paesaggio. «Avremo grandi nomi e masterclass d’eccezione - dice Andrea Biffi di Coclea - : fra le altre, una di cura e restauro della tela e una di scrittura».