Castiglione delle Stiviere, 25 agosto 2016 - Sette comuni coinvolti nell'organizzazione di un torneo con 160 atleti, 13 nazionali, 15 persone dello staff e oltre 100 volontari. Sono questi alcuni numeri del secondo Campionato del Mondo open di tamburello indoor che si terrà per tre giorni fra il 26 e il 28 agosto nell'alto Mantovano. "Come Regione siamo orgogliosi di sostenere e ospitare un nuovo grande evento sportivo - ha detto Antonio Rossi, assessore allo Sport della Regione Lombardia -. La manifestazione è organizzata dalla Federazione italiana palla tamburello con la collaborazione di Regione Lombardia, che ha inserito questo appuntamento tra i grandi eventi sportivi del 2016 sostenuti con appositi fondi e forme per avvicinare i giovani ai grandi campioni sportivi, Provincia di Mantova, Coni, amministrazioni locali e le società". Teatro della manifestazione i Comuni di Medole, Castel Goffredo, Castiglione delle Stiviere, Cavriana, Ceresara, Guidizzolo e Solferino.

A sfidarsi, nel Mondiale outdoor, nove formazioni in campo maschile (Italia, Francia, Catalogna, Spagna, Germania, Ungheria, Romania, Russia e India) e quattro in quello femminile (Italia, Francia, Catalogna e Germania). In campo anche due atleti lombardi: Paolo Festino di Bergamo e Ilaria Balasina di Goito (Mantova). La presenza lombarda nella Nazionale sottolinea l'ormai radicata tradizione di questa disciplina sul territorio che vede tra l'altro ben sette, su 12, le squadre lombarde che militano nella serie A maschile e due, su otto, quelle della A femminile. "Atleti e atlete - ha sottolineato l'assessore - inizieranno le loro gare venerdì, a Solferino per quanto riguarda i ragazzi, mentre le ragazze saranno impegnate a Castiglione delle Stiviere. Per l'Italia è l'occasione di battere i cugini francesi, vincitori sia nel maschile che nel femminile nel 2012, e bissare il doppio titolo indoor del dicembre 2013 di Castel Goffredo".

L'Italia sarà impegnata, a livello maschile, venerdì 26 alle 9 contro la Romania a Guidizzolo, mentre alle 17 se la vedrà contro l'Ungheria a Solferino. Sabato 27, alle 10, sarà la volta della Spagna in quel di Guidizzolo. Le semifinali sono in programma domenica 28, alle 9, a Solferino e Guidizzolo con finale per il terzo posto a Solferino alle 11 e finalissima, con diretta RaiSport, alle 21 a Medole.

Per il girone unico femminile, Italia contro Catalogna alle 10 di venerdì 26 a Ceresara e contro la Francia, alle 17, in quel di Castiglione delle Stiviere. Sabato 27, azzurre in campo alle 10 a Castiglione contro la Germania. Nel pomeriggio, alle 16 a Ceresara e alle 17 a Castiglione, le semifinali. Domenica 28 agosto giornata di finali: alle 10 a Castiglione delle Stiviere si gioca per il terzo posto, mentre a Medole alle 16 si assegnerà il titolo. "Il grande evento del Mondiale open outdoor di pallatamburello - ha concluso l'assessore Rossi - rappresenta una nuova vetrina sportiva internazionale all'indomani dei Giochi Olimpici di Rio, ma è anche occasione per far conoscere la Lombardia e le sue bellezze, a cominciare da quelle del Mantovano, con il capoluogo capitale italiana della cultura".