Mantova, 28 luglio 2017 - Alberto Di Tanno è il nuovo proprietario del Mantova Calcio. La decisione dell'apposita Commissione Comunale è giunta praticamente nel cuore della notte ed ha scelto il progetto dell'imprenditore mantovano tra le cinque manifestazioni di interesse che sono state presentate (rispettivamente da Marai, Dana; Salvioli ed una cordata allestita dall'ex professionista Dario Bonetti) in seguito al bando pubblico emesso per rilevare le sorti del sodalizio biancorosso e riportarlo (finalmente) ai livelli che gli competono in modo stabile.

La proposta di Di Tanno ha convinto i membri della Commissione ed ora sarà proprio lui a prendere in mano le sorti della blasonata società di viale Te e farla ripartire dalla serie D. Un compito che non si preannuncia affatto semplice, visto che già entro la fine di agosto sono in programma i primi impegni ufficiali con la Coppa Italia e con l'inizio del Campionato. Una stagione che in questo momento per il Mantova è ancora tutta da costruire, sia per quel che riguarda l'organigramma societario che per quel che concerne la composizione della prima squadra. Di Tanno sarà sostenuto da Nicola Penta nelle vesti di amministratore delegato, mentre, salvo sorprese dell'ultima ora, il tecnico non sarà Gabriele Graziani, eroe della miracolosa, ma inutile salvezza dello scorso anno (caldeggiato un po' da tutti), ma Renato Cioffi, già allenatore di Bellaria e Sorrento. Lo scorso anno Cioffi ha allenato la Primavera dell'Avellino ed è stato responsabile del settore giovanile del sodalizio irpino. Tutto da definire il gruppo dei giocatori che dovranno rilanciare il Mantova dopo l'inopinata discesa tra i Dilettanti. Al neo presidente Di Tanno il compito di sostituire tutte le ipotesi di questi giorni con un mosaico in grado di far sventolare in alto i colori biancorossi.