Mantova, 31 luglio 2017 - L'amministratore delegato Nicola Penta e il direttore sportivo Rino Dell'Agnelli sono al lavoro per cercare di allestire una squadra competitiva. Il Mantova sta partendo in netto ritardo rispetto a tutte le altre squadre, ma i dirigenti biancorossi si prefiggono di recuperare il tempo perduto e di riuscire a farsi trovare pronti (o quasi) per l'inizio del prossimo Campionato di serie D.

In questo senso, mentre permane la curiosità di conoscere il nome del nuovo presidente e di sapere se Roberto Boninsegna entrerà a far parte o meno del "nuovo" Mantova, il mercato virgiliano comincia a proporre i primi nomi. Il primo acquisto ufficiale potrebbe essere Filippo Baldanini, un trentenne che vanta una lunga esperienza in serie D. Si sta ancora trattando per coinvolgere nella risalita del Mantova anche il centrocampista Simone Raggio Garibaldi, che potrebbe addirittura indossare la fascia di capitano, mentre, per il resto, Penta ha ribadito: "La nostra intenzione è quella di mettere a disposizione un milione di euro per la gestione complessiva della società e per la partecipazione al Campionato di serie D. Il nostro è un progetto triennale e quest'anno avremo una squadra giovanissima, che quindi potrà ricevere i contributi dalla Lega per il minutaggio dei giovani". Proprio in questo senso, mentre si stanno cercando di ridurre le distanze con il bomber Matteo Guazzo, la società di viale Te è al lavoro per portare a Mantova due giocatori in prestito dal Chievo e uno che potrebbe venire girato dalla Juventus.