Mantova, 3 agosto 2017 - Fervono i lavori per la "costruzione" del nuovo Mantova. L'attenzione generale è rivolta al calciomercato che indicherà quali saranno i giocatori che dovranno concretizzare sul campo la risalita della compagine biancorossa. Per il momento l'ad Nicola Penta e il ds Rino Dell'Agnelli hanno messo a disposizione del tecnico Renato Cioffi una decina di calciatori (il portiere del '94 Raoul Lombardo, i difensori Renato Ricci, '91, e Lorenzo Negro, '97, i centrocampisti Filippo Baldinini e Cosimo Cosenza, entrambi dell'87, gli attaccanti Roberto Felici, '86, e Mattia Gagliardi, '93, e tre giovani provenienti dalla Primavera dell'Avellino, allenata dallo stesso Cioffi, Todisco, Saccavino e Crisci).

Le tessere da inserire per completare un mosaico competitivo sono ancora numerose e in questa direzione fervono gli incontri con i giocatori che hanno concluso la stagione scorsa conquistando sul campo una salvezza miracolosa (poi vanificata dal fallimento della società). In questo senso diversi elementi hanno già trovato una sistemazione altrove (da Marchi a Di Santantonio, passando attraverso Boniperti), mentre altri (Guazzo in primis) godono di parecchi estimatori in C. Nei giorni scorsi si è fatto avanti il portiere Bonato, che ha ammesso la sua disponibilità a proseguire l'avventura in biancorosso (come potrebbe fare anche Raggio Garibaldi, che in molti sperano possa diventare il nuovo capitano). Incontri e trattative si susseguono a ritmo serrato visto che il ritardo da cancellare è parecchio e l'inizio della nuova stagione è sempre più vicino per la società virgiliana che ha eletto alla presidenza Maurizio Bortolini ed ha ufficializzato che Alberto Di Tanno ha rilevato il 30% delle quote.