Mantova, 30 settembre 2017 - Il Mantova si appresta a tornare al "Martelli" cercando conferme dopo la bella vittoria colta domenica scorsa in casa del quotato Belluno. Domani i biancorossi riceveranno la visita di un altro "cliente" da prendere con le molle come l'Abano, ma l'intento della compagine virgiliana è quello di proseguire il percorso iniziato domenica scorsa:

"La squadra - è la sintesi di Renato Cioffi, che grazie al primo successo stagionale ha allontanato i fantasmi di un possibile esonero - a Belluno ha giocato con grande volontà ed ha lottato sino alla fine. Abbiamo messo in mostra le nostre qualità, dimostrando anche l'importanza, ad esempio, di un giocatore dell'esperienza di Correa per il nostro gruppo. Il fatto di averlo finalmente a disposizione ci ha permesso precise soluzioni di gioco ed ha aiutato a far bene tutto il resto della squadra. Adesso, però, dobbiamo proseguire. Belluno non deve rimare un episodio isolato, ma deve rappresentare l'inizio del nostro campionato". In questo senso, nonostante la voglia dei patavini di tornare dal "Martelli" con un risultato positivo, rivestirà ancora una volta grande importanza l'atteggiamento dei biancorossi, apparsi inconcludenti e poco determinati con il Cjarlins Muzane e concentrati e grintosi con la capolista: "I ragazzi conoscevano l'importanza della partita - conclude il tecnico virgiliano - per questo si sono rivolti alla panchina dopo il vantaggio ed hanno dato il massimo per evitare quello che sarebbe potuto succedere in caso di sconfitta. E' stato molto bello e tutto questo mi ha reso assai soddisfatto. Ora, però, dobbiamo ripeterci...".