Bondeno (Mantova), 2 gennaio 2018 - Oltre cento persone sono state denunciate dai carabinieri per il rave party abusivo che si è tenuto in un'ex fabbrica di ceramica a Bondeno, tra il 31 dicembre e Capodanno. Strumenti musicali, amplificatori e generatori elettrici sono stati sequestrati. Le accuse per tutti sono di invasione di edifici, inottemperanza di ordini emessi dall'autorità e partecipazione a manifestazione non autorizzata. Secondo quanto ricostruito al raduno hanno partecipato più di duemila persone provenienti da tutt'Italia e dall'estero, richiamate tramite messaggi inviati via smartphone. Gli ultimi irriducibili che si erano accampati in alcuni capannoni dismessi sono stati fatti sgomberare oggi dai carabinieri, dopo essere stati identificati.