Viadana (Mantova), 19 febbraio 2015 - I carabinieri del comando di Viadana hanno eseguito alcuni provvedimenti restrittivi ordinati dal Gip di Brescia nell'ambito dell'inchiesta della Direzione investigativa antimafia che il 28 gennaio scorso aveva svelato le infiltrazioni dell'ndrangheta nel tessuto economico e istituzionale del Mantovano. In carcere sono finite le cinque persone che erano state poste agli arresti domiciliari dal Gip di Mantova, poi dichiaratosi incompetente. Gli arresti sono scattati ieri sera.