Monzambano (Mantova), 27 dicembre 2017 - Fratello e sorella rispettivamente di 33 e 29 anni di nazionalità romena sono stati arrestati a Monzambano in un'operazione congiunta tra le sezioni antidroga delle questure di Mantova e di Verona. Per loro l'accusa è di concorso in detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Nell'operazione sono stati sequestrati quasi un chilogrammo di cocaina e 56 grammi di hashish, oltre a materiale usato per il confezionamento e la pesatura delle dosi. Durante la perquisizione in casa il giovane ha tentato di fuggire con della cocaina prelevata di soppiatto dall'armadio, ma è stato bloccato dagli agenti lungo le scale dell'appartamento. 

Il Gip di Mantova, Grimaldi, ha convalidato l'arresto, per spaccio di droga, dei due fratelli. Ha però ordinato la scarcerazione della ragazza per mancanza di gravi indizi di colpevolezza, mentre ha disposto gli arresti domiciliari per il ragazzo.