Mantova, 6 febbraio 2018 - E' stato un anno record il 2017  per la Cicogna bianca nel Parco del Mincio tornata a popolare la Pianura Padana. Lo dicono i dati forniti al Parco del Mincio dal biologo incaricato, Cesare Martignoni: “Dalle coppie nidificanti, in totale 15, sono arrivate all'involo 43 giovani cicogne, che rappresentano circa un quinto del totale delle cicogne involatesi dai nidi della Lombardia (229)”. E con quelle dal 1997 a oggi, sono in totale 272 le giovani cicogne nate in libertà che si sono involate dai nidi costruiti nel Parco del Mincio. Interessante è stata la nidificazione di una coppia, per il terzo anno consecutivo, nella Riserva Naturale "Vallazza"; il nido era costruito su un vecchio albero all'interno di un saliceto occupato storicamente e ancora oggi da una colonia di aironi nidificanti, a circa 250 m dal nido del primo anno e molto vicino a quello 2016. Dalla coppia sono nati e si sono involati tre giovani, in un ambiente molto "selvaggio" e distante da strutture antropiche. Nonostante la caduta, durante l’autunno-inverno, dei precedenti nidi per avversità atmosferiche, la coppia, molto probabilmente la stessa, è sempre rimasta fedele alla zona ricostruendovi ogni anno il nido ex novo.

Particolare è stata la nidificazione, all’interno del Parco delle Bertone, di una coppia di cicogne selvatiche sulla sommità del grande Ginkgo: l’animale più rappresentativo delle Bertone sull’albero simbolo del bosco. Alle cicogne nate nel Mantovano se ne aggiungono molte altre, nate in province limitrofe, ma da cicogne liberate dal centro reintroduzione delle Bertone: tra le ultime, interessante è la nidificazione con successo nel Bresciano, per il terzo anno consecutivo, di una cicogna liberata dal Parco nel 2014 (quattro piccoli si sono involati nel 2015, due nel 2016 e due nel 2017, su un traliccio Enel a Visano). Altro evento interessante, per il secondo anno consecutivo, è stata la nidificazione di una cicogna, da noi liberata nel settembre 2014, a Fosso Ghiaie, una frazione in provincia di Ravenna; la coppia ha allevato quattro piccoli nel 2016 e quattro anche nel 2017. In settembre la maggior parte delle cicogne europee sono partite per l'Africa, comprese quelle che avevano trascorso l'estate nel Parco del Mincio. I giovani rimarranno almeno due anni in Africa per poi,  ritornare in Europa, magari nel Parco del Mincio. Come accade ormai da vari anni, un gruppo numeroso di cicogne è rimasto a svernare nel Parco del Mincio, trovandovi sufficienti risorse alimentari. Fra queste cicogne, essendo già "sul posto", ci saranno le prime coppie nidificanti nella prossima primavera. In tempo per la riapertura al pubblico a marzo e per la gioia di tantissimi visitatori, tra cui molte famiglie con bambini, che torneranno nella riserva mantovana.