Mantova, 13 marzo 2017 - Rilanciare un'antica tradizione gastronomia del territorio e ribadire che, nelle giuste dosi, la carne è un alimento indispensabile per una dieta sana e corretta.

Sono i temi sottolineati alla presentazione del Festival del bollito, la manifestazione in programma giovedì 16 marzo a Palazzo Te a Mantova. Si tratta della prima edizione di un appuntamento di cui la direzione generale dell'Agricoltura di Regione Lombardia è co-organizzatore. "E' stato dimostrato che una dieta equilibrata non esclude le carni - ha detto Gianni Fava, assessore regionale all'Agricoltura - siano esse bianche, rosa o rosse, un trittico che compone il bollito nel suo insieme".

Il Festival del bollito si propone poi di rilanciare la centralità delle macellerie, intese come punti vendita che non si limitano alla fornitura della carne ma che ne consiglia i tagli e le modalità di preparazione. "L'altro elemento chiave - ha detto ancora Fava - è che il festival rilancia la cultura e le tradizioni di un piatto che è un prodotto identitario della gastronomia padana, un prodotto che è  tornato a riscuotere interesse e che è stato sdoganato dalla marginalità alla quale era stato relegato dalle mode degli anni Novanta, sedotte dalla nouvelle cuisine".