Lodi, 28 marzo 2017 - Il calore prodotto dall’impianto solare termico gestito da Sporting Lodi, oltre ad alimentare la piscina coperta, verrà ora recuperato e convogliato alle utenze della rete di teleriscaldamento.

L’impianto risultava sovradimensionato rispetto ai fabbisogni della struttura, soprattutto nel periodo estivo: "Oggi – ha dichiarato il direttore Enrico Ferrari - grazie all’intervento di Linea Reti e Impianti, la società del gruppo Lgh che gestisce i sistemi di teleriscaldamento di Cremona, Lodi, Crema e Rho, e all'accordo con Sporting Lodi, il calore in esubero prodotto dal sole sarà utilizzato attraverso un meccanismo simile a quello dello 'scambio sul posto': l’impianto della piscina immette in rete l’energia termica in più per poi prelevarla in un momento differente. Il quantitativo di energia solare di cui è previsto il recupero è, ad oggi, di 160 megawattora/anno (MWh), pari al consumo annuo di un condominio di oltre 40 appartamenti o di una scuola di medie dimensioni come la Pascoli. L’intervento di Linea Reti e Impianti colloca Lodi all’avanguardia nel passaggio verso sistemi di teleriscaldamento di quarta generazione. La soluzione individuata a Lodi grazie ai tecnici Lri, si pone in linea con i progetti implementati dall’Ue nell’ottica di rendere le nostre città sempre più sostenibili dal punto di vista economico, sociale e ambientale".