San Zenone al Lambro (Lodi), 4 ottobre 2017- Le aree di servizio autostradali, in particolare San Zenone est ed ovest sulla A1, sono da tempo immemore “infestate” da un gruppo di persone che, improvvisando attività commerciali abusive, molestano con insistenza i viaggiatori.

Polizia stradale e Guardia di finanza hanno quindi proseguito con controlli sistematici e periodici del preoccupante fenomeno. Nei giorni scorsi, quindi, pattuglie della sezione polizia stradale e della Guardia di finanza della compagnia di Melegnano hanno operato sia in carreggiata nord che in carreggiata sud. Tre i venditori abusivi che, alla vista delle pattuglie, hanno cercato di dileguarsi ma sono stati bloccati e controllati. Nella circostanza sono stati sequestrati duecento paia di calzini e inoltre è stata contestata la violazione dell’art.175 del Codice della strada che vieta di svolgere attività commerciali nelle aree di servizio senza l’autorizzazione dell’ente proprietario. Per i tre è stata inoltre avviata la procedura per il divieto di ritorno nel Comune di San Zenone al Lambro.