Lodi, 19 maggio 2017 - Inizieranno a metà giugno e si protrarranno fino agli inizi di settembre i lavori di collegamento del teleriscaldamento al municipio e alla sede della prefettura. L'associazione di categoria Asvicom esprime perplessità riguardo a tale decisione, non per l'apertura dei cantieri in sé ma per la mancanza di programmazione con i commercianti del centro: "L'intenzione di dare avvio a questi lavori è nota da anni - ha spiegato il presidente di Asvicom Vittorio Codeluppi - ma si tratta di avere per quasi tre mesi piazza Mercato chiusa, parcheggi indisponibili, i mercati del sabato e della domenica da trasferire altrove, tutto l'asse di penetrazione al centro storico da via Fissiraga a via Volturno chiuso al traffico. Cosa si aspetta a darne notizia alla città e a riunire attorno ad un tavolo tutti i soggetti interessati, tra cui i commercianti hanno certamente un coinvolgimento prioritario?”.

Secondo il presidente del comitato cittadino di Asvicom, Arnaldo De Franceschi "È una questione di sensibilità nei confronti di un settore economico fondamentale, oltre che di rispetto del ruolo delle associazioni di categoria. Tutto ciò non avrebbe richiesto e meritato un confronto con largo anticipo? L’urgenza di incontrarsi resta, ma è già stato accumulato un ritardo pressoché irrimediabile, qualsiasi cosa verranno a dirci sarà un fatto compiuto, di cui non potremo che prendere atto”. Rimangono anche delle perplessità sullo svolgimento dei lavori e su quello che accadrà dopo la conclusione: Maria Collura, titolare di un esercizio pubblico di via Voltuno, chiede "Come si svilupperà il cantiere? Quali misure viabilistiche alternative sono state ipotizzate per scongiurare il rischio che l’unico accesso al centro storico non soggetto alle limitazioni della Ztl risulti impraticabile per quasi tre mesi?

Come si pensa di riposizionare in piazza della Vittoria i mercati del sabato e della domenica, che hanno un numero e tipologie di attività differenti da quelli del martedì e del giovedì? E se i mercati del sabato e della domenica verranno davvero trasferiti in piazza della Vittoria, come si potranno svolgere gli eventi e gli spettacoli di Lodi al Sole?", mentre De Franceschi domanda "- Il teleriscaldamento comporta scavi profondi, a chiusura del cantiere in che stato saranno gli asfalti delle vie interessate e la pavimentazione in acciottolato di piazza Mercato? Sappiamo che prima di provvedere al rifacimento definitivo è necessario far trascorrere alcuni mesi per l’assestamento del fondo stradale; che garanzie ci sono sulla qualità, anche estetica, dei ripristini provvisori? Senza pensare poi all’eventualità, sicuramente non remota, che dal sottosuolo emerga qualche testimonianza del passato: sono stati fatti dei sondaggi preliminari o corriamo il rischio che qualche reperto archeologico blocchi tutto, lasciando un buco aperto nel cuore della città?".L