Casalpusterlengo (Lodi), 2 dicembre 2017 - Compie tre scippi nel giro di poche ore, ma l’ultimo sfuma grazie all’intervento dei carabinieri di Casale che fanno scattare le manette. È stato acciuffato ieri dai militari dell’Arma, mentre tentava di fuggire a bordo di uno scooter in direzione Lodi, un uomo che ieri mattina ha derubato tre donne tra Casale e Codogno. I colpi sono avvenuti nel corso della prima mattinata e nel pomeriggio il triplice scippo era già finito sulla bocca di tutti.

La prima vittima a finire nel mirino è stata una donna a Casale. Stando a quanto emerso dalle prime ricostruzioni, lo scippatore, che non risiede nel Lodigiano, si sarebbe avvicinato alla donna in bici e le avrebbe sfilato la borsa in modo deciso per poi darsi alla macchia, facendo perdere le proprie tracce. Il fatto si è verificato nelle vicinanze della stazione ferroviaria, dove la vittima è rimasta attonita, dopo l’accaduto, per alcuni secondi.

Da Casale, sempre in sella allo scooter, l’uomo si è poi spostato a Codogno. Anche in questo caso, lo scippatore è andato a colpo sicuro, approfittando della “confusione” del mercato del venerdì, fuggendo di nuovo senza essere fermato. Ingolosito e non ancora “sazio”, il malvivente è tornato a Casale nella speranza di fare altro bottino pieno e di farla franca. Ci era quasi riuscito, arraffando una borsa in zona periferica ad una donna anch’essa in bici. Ma i carabinieri della locale stazione lo hanno intercettato, dando corso ad un rocambolesco inseguimento che non è passato inosservato in città a molti abitanti che vi hanno assistito. Nel tentativo di alleggerire la fuga lo scippatore si sarebbe anche disfatto della borsa. La sua corsa però è presto giunta al capolinea. I militari lo hanno braccato interrompendone in pochi minuti la fuga. L’uomo è stato dunque fermato e arrestato. Ora si attende il processo per direttissima.