Tavazzano (Lodi), 8 settembre 2017- E’ stato denunciato per rapina aggravata l’uomo che ha colpito la Coop di Tavazzano ieri mattina. I carabinieri della stazione locale erano prontamente intervenuti in via Gramsci per bloccare e identificare l’uomo. Era stato inizialmente il personale addetto alla sicurezza all’interno del centro commerciale ad aver fermato A.G. cingalese di trent’anni, di Milano, che aveva pagato pochi euro di merce nascondendo invece nella borsa a tracolla altri trenta euro di prodotti cosmetici.

L’intruso era stato fatto sedere in ufficio interno dove però ha arraffato un grosso coltello, con lama da 20 centimetri, spintonato e minacciato una persona che lo teneva sotto sorveglianza ed ha cercato la fuga per evitare l’arrivo dei militari. La refurtiva è stata invece abbandonata durante la corsa.

I testimoni hanno fornito agli inquirenti la descrizione del fuggiasco che si era diretto verso la stazione. Questo ha quindi permesso alle forze dell’ordine, arrivate in forze, di rintracciarlo a breve e bloccarlo. E’ stato quindi recuperato anche il coltello di cui il 30enne si era disfatto nel tragitto. Ora l’extracomunitario risponderà a piede libero per rapina aggravata. Sta meglio invece l’uomo di 43 anni che, durante la colluttazione precedente alla fuga, si è ferito alla schiena ed è stato portato in ospedale dal 118.