Codogno (Lodi), 1 agosto 2016 - E' attesa a ore l'interrogatorio per la convalida del fermo di A. B., 29 anni di Codogno accusato di aver travolto una quindicina di ciclisti sabato poco dopo l'una del pomeriggio lungo la provinciale 27 tra Camairago e Castiglione d'Adda: il giovane era stato rintracciato domenica mattina a Castelsangiovanni dopo aver trascorso una notte all'addiaccio e aver abbandonato l'auto tra le campagne di Villanterio e Gerenzago. Vettura che, almeno fino a oggi pomeriggio, sembra scomparsa nel nulla e che nemmeno l'elicottero dei carabinieri, decollato da Orio al Serio, è riuscito ad individuare. Se il fermo sarà convalidato, il fascicolo sarà trasmesso al Tribunale di Lodi per competenza e, in quel caso, il pm dovrebbe chiedere l'emissione di custodia cautelare. Ieri i carabinieri hanno confermato che il 29enne, al momento dell'impatto con la colonna di ciclisti, era sotto l'effetto di stupefacenti. Ora il giovane rischia grosso.