Lodi, 10 ottobre 2017-  La procura di Lodi ha chiesto il giudizio immediato per l'uomo di 43 anni, reo confesso dell’omicidio di una prostituta colombiana all’Albarola. Arrestato poche ore dopo il delitto, l’uomo aveva spiegato al gip di avere agito in seguito a un raptus d’ira perché gli era stato negato uno sconto di 20 euro sulla prestazione sessuale. La vittima, 65 anni residente a Piacenza, era deceduta sotto i colpi di decine di coltellate. Era stata trovata morta dissanguata dai vicini la mattina di domenica 9 aprile.