Lodi, 11 ottobre 2017- Subisce il furto della bicicletta e la descrive alla polizia che poco dopo se la vede passare davanti e la recupera. Risoluzione lampo di un furto di bicicletta. Un 30enne di Lodi è stato denunciato a piede libero dagli uomini della questura lodigiana per furto aggravato e possesso ingiustificato di chiavi e grimaldelli. Gli agenti martedì lo hanno portato negli uffici, incalzandolo in merito alla bicicletta con cui è sfrecciato davanti a una pattuglia poco prima. Il proprietario del velocipede, infatti, un 63enne di Lodi, aveva denunciato il furto del bene, riconoscibile per la presenza di due borse marroni sul portapacchi, soltanto poco prima.

Il colpo è avvenuto in via Grandi davanti al supermercato Coop. La catena che legava la due ruote non era servita a dissuadere il malfattore. Il ladro conosciuto alle forze dell’ordine per precedenti reati contro il patrimonio, si è quindi messo nei guai pedalando davanti agli agenti che hanno voluto vederci chiaro. Controllando nelle borse della bici, tra l’altro, le forze dell’ordine hanno trovato e sequestrato una tenaglia per tranciare i lucchetti. Da parte del 30enne nessuna spiegazione plausibile sull’utilizzo della bici e l’arnese che trasportava.