Lodi, 9 febbraio 2018 - La polizia gli trova oggetti atti ad offendere, denunciato. Un lodigiano del 1973 è stato denunciato a piede libero dagli uomini dell’ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico che lo hanno controllato a Lodi su segnalazione di un cittadino. Il testimone si era insospettito vedendo lo sconosciuto, poi risultato essere incensurato, aggirarsi tra auto e biciclette con un cacciavite in mano e senza un giustificato motivo. Dalla perquisizione gli sono stati trovati il cacciavite ma anche un martello e altro arnese, subito sequestrati, da qui per il lodigiano sono iniziati i guai. Risponderà a piede libero davanti al giudice per porto di oggetti atti ad offendere.