Codogno, 15 luglio 2017 - Mattinata di disagi, quella di ieri, per i viaggiatori della linea Milano-Piacenza e Milano-Mantova. Il maltempo che si è abbattuto sulla zona di Codogno tra le 7.30 e le 8.30, un forte temporale che ha di fatto oscurato il cielo, ha provocato cancellazioni e pesanti ritardi. A provocare il guaio è stato un fulmine che si è abbattuto proprio su una delle centraline elettriche della stazione di Codogno. Chi era presente in quel momento ha visto anche sprigionarsi del fuoco. La sala d’ingresso dello scalo di piazza Cadorna si è allagata e in stazione è saltata più volte l’energia elettrica.

Sul posto sono stati immediatamente chiamati i tecnici di Rfi per cercare di ripristinare il prima possibile la situazione. Sul binario 2 è rimasto fermo per ore un convoglio merci. Il treno regionale 20407 per Piacenza previsto in partenza da Codogno alle 9,38 è stato cancellato. Il convoglio diretto a Cremona è partito con 10 minuti di ritardo. Il RegioExpress 2652 da Mantova a Milano Centrale in partenza da Codogno alle 9.53 è stato annunciato prima con 5 minuti di ritardo, dopo poco diventati 10 e poi a ruota 30 e 50. Alla fine il treno è arrivato a Codogno alle 10,44. E ha viaggiato con 50 minuti di posticipo, arrivando a destinazione a Milano Centrale alle 11,30 anziché alle 10,40. Ritardo di circa un’ora, per quanto riferito da Trenord, anche per il 2649 Milano-Mantova, in partenza dal capoluogo lombardo alle 8,20. Rfi ha poi riferito di problemi anche ai passaggi a livello tra Pizzighettone e Codogno.