Lodi, 13 febbraio 20168 - Camper della Polizia di Stato, domattina, dalle ore 8 alle 14, vicino all'ingresso della Questura, in viale Dante, per la campagna "Questo non è amore", indetta proprio in occasione della festa di San Valentino per sensibilizzare contro la violenza sulle donne. Si tratta di un'iniziativa che viene portata avanti in tutta Italia dal 2016.

Il progetto della Divisione Anticrimine della Polizia di Stato, oltre ad avere la valenza di una campagna informativa, con la distribuzione di volantini presso un gazebo, ha l’obiettivo di favorire l’emersione della violenza di genere, offrendo alle vittime il supporto di un’equipe di operatori specializzati. Il fenomeno, che desta oggi un crescente allarme sociale, è considerato tanto più insidioso perché, nella maggior parte dei casi, rimane nascosto in ambito domestico, ed emerge solo quando gli atti violenti o persecutori raggiungono livelli estremi che, in alcuni casi, portano al femminicidio.

A pochi passi di distanza, in piazza Castello, sempre domattina, alle ore 11, in nome di "meno cioccolatini e più rispetto", avrà luogo anche il flash mob mondiale contro la violenza sulle donne 'One billion rising', promosso da Snoq Lodi con gli istituti Vegio, Bassi, Einaudi, Piazza e Cazzulani ed il patrocinio del Comune: oltre 700 studenti balleranno sulle note di 'Break the chain'. Interverranno Prefettura e Consigliera di Parità. L.D.B.