Sant’Angelo, 9 novembre 2017-  Precipitato da sei metri di altezza mentre sostituisce un tetto, sessanta giorni di prognosi. Sono arrivate le prima notizie sull’artigiano edile marocchino S.E.B. di Costa dei Nobili, in provincia di Pavia, infortunatosi sul lavoro lunedì mattina a Sant’Angelo. L’uomo è precipitato da sei metri di altezza mentre aggiustava teli anti pioggia sul tetto di una casa privata da ristrutturare.

Un terribile volo per fortuna però senza battere la testa, aspetto che ha dato speranze. Infatti ora le notizie, benché la situazione resti seria, sono confortanti. Dall’ospedale Niguarda di Milano, dove è stato portato d’urgenza in tarda mattinata con l’elisoccorso, i medici fanno sapere che al paziente sono state diagnosticate la frattura del bacino, la frattura del gomito e del polso sinistro ma, per fortuna, l’uomo non corre pericolo di vita. Gli è stata data una prognosi di 60 giorni, sciogliendo quindi quella riservata e adesso il marocchino si trova ricoverato nel reparto Trauma Team.