Milano / Bergamo / Brescia / Como / Cremona / Lecco / Legnano / Lodi / Monza Brianza / Mantova / Pavia / Martesana / Rho / Sesto / Sud-Milano / Sondrio / Varese

Una mano alle persone in difficoltà: a Brembio decolla il Fondo anticrisi

Entro il 24 giugno dovrebbe essere formalizzato l’atto costitutivo del Fondo presso l’agenzia delle Entrate in modo da iniziare la raccolta fondi da luglio. Nel frattempo il Comune delibererà una base di 5mila euro da cui partire

di Paola Arensi

Brembio, 19 giugno 2013 -  Entro il 24 giugno sarà formalizzato il Fondo anticrisi del Comune, della Parrocchia e della Comunità di Brembio. E’ una delle novità emerse nella sala consiliare del paese questa settimana quando si sono incontrati i rappresentanti del preposto comitato in attesa di eleggere il loro presidente. Le novità saranno presto illustrate anche ai cittadini tramite volantinaggio e il consiglio comunale aperto, organizzato in piazza, in programma il 27 giugno alle 21.15.

 "Entro il 24 giugno dovrebbe essere formalizzato l’atto costitutivo del Fondo presso l’agenzia delle Entrate e questo per poter iniziare la raccolta fondi da luglio - ha introdotto il sindaco Giuseppe Sozzi -. Nel frattempo il Comune delibererà una base di 5mila euro da cui partire. Una volta reso sostanzioso il Fondo, inizieremo ad aiutare chi è in difficoltà".

Alla riunione  erano presenti  i consiglieri comunali Margherita Fusar Poli e Claudio Corbellini, Domenico Dragoni, la presidente della Commissione Assistente del Comune di Brembio Oriana Ghidotti,  Jacopo Bolzoni, Marina Finotti  in rappresentanza del Gruppo Marciatori Brembio e  Mario Carmusciano  della Pro-Loco Brembio.  "Vogliamo una forma giuridica burocratica a carattere gratuito e volontaristico-spiegano gli aderenti - . Sono previste forme diverse di distribuzione del fondo che vanno dal contributo vero e proprio alla borsa lavoro, con scambio quindi di prestazione di lavoro pubblico, fino agli  orti sociali  etc.".

 E' stato deciso di dare priorità assoluta a chi ha perso il lavoro per la crisi o, come nel caso dei giovani, non lo trova. La bozza di statuto è stata migliorata anche grazie ad Alessandro Manfredi, già assessore ai Servizi sociali della Provincia e attualmente presidente dell’Auser provinciale. 

Condividi l'articolo
comments powered by Disqus
404 - Resource not found
404 – Resource not found
404 - Resource not found
404 – Resource not found