BUSTO GAROLFO (Milano), 2 settembre 2017 - Nuovo colpo di scena nel girone B di Serie D che coinvolge direttamente la Bustese Milano City. Sì perché l’esordio in campionato dei granata era destinato a saltare quantomeno sul campo. Domani pomeriggio il Lumezzane, dopo che il Collegio di Garanzia del Coni ha dichiarato inammissibile il ricorso dello stesso club in merito alla mancata riammissione al campionato di Lega Pro, stando alle parole del suo presidente Renzo Cavagna non si sarebbe dovuto presentare allo stadio Saleri regalando la vittoria a tavolino per 3-0 proprio alla formazione di Giovanni Cusatis.

Questa mattina, invece, il dietrofront in una comunicazione spedita proprio dai rossoblù alla Bustese Milano City, in cui si precisa che la partita si disputerà regolarmente alle ore 15, ma per motivi organizzativi a porte chiuse. La domanda però resta la stessa: con che squadra si presenterà il Lumezzane? Probabile una formazione infarcita di ragazzi della Berretti e costruita all’ultimo momento.

«La situazione è paradossale e non ci stiamo capendo più nulla - commenta il presidente della Bustese Milano City Giancarlo Piatti -. Sembrava non si dovesse giocare, invece hanno cambiato nuovamente idea. Il rischio da parte nostra è quello di sottovalutare l’appuntamento dopo quanto accaduto in settimana, anche se abbiamo chiesto ai giocatori di dare il massimo qualunque sia l’avversario che ci troveremo di fronte».