Corbetta (Milano), 14 febbraio 2017 - Una promessa è una promessa, qualunque essa sia. Durante gli allenamenti della scorsa settimana il giovane tecnico del Corbetta Marcello Galli aveva promesso ai suoi giocatori che in caso di vittoria nel derby sul campo del Magenta sarebbe tornato a casa a piedi.

Bene, il derby non è stato vinto, ma stravinto dai biancoazzurri, che grazie alle reti di Rossi, doppietta, e di Moretta hanno mandato al tappeto per 3-0 i canarini dell’amico e collega Alfio Garavaglia. A fine gara, dopo i festeggiamenti, i giocatori biancoazzurri hanno ricordato all’allenatore la promessa fatta in settimana. E così il buon Galli, una volta uscito dal Comunale di Magenta, si è incamminato verso casa, in quel di Sedriano. Un tragitto immortalato con una diretta Facebook dal vice allenatore del Corbetta Paolo Gallo, che in automobile ha seguito la performance dello stesso Galli. "Ho dovuto mantenere la parola data - racconta. Non credevo che i miei giocatori ci tenessero così tanto e invece sono stato costretto... Da Magenta mi sono incamminato verso casa, a Sedriano. Una volta arrivato a Corbetta, però, i ragazzi hanno avuto pietà di me, sono stati clementi e mi hanno offerto un passaggio. Questa scommessa pare abbia creato qualche polemica, ma ci tengo a dire che il tutto è stato fatto in buona fede. Mi spiace che sia passato un messaggio di “mancanza di rispetto”, la presa in giro era rivolta esclusivamente al sottoscritto".