Legnano (Milano), 12 gennaio 2018 - Tutto come previsto: dopo l'ingaggio di Eraldo Buonavita come nuovo tecnico in sostituzione dell'esonerato Andrea Pistola, approda al nido delle Aquile della Sab Legnano anche la schiacciatrice Cristina Barcellini. Partita una ventenne in rampa di lancio - Camilla Mingardi è stata top scorer nel precedente campionato di serie A2 e anche in A1 ha dimostrato di essere una trascinatrice assoluta superando i venti punti segnati durante la maggior parte delle gare, arriva ora una trentenne sì campionessa d'Italia con la Igor Novara ma in un momento decisamente interlocutorio. La "Barcio" da inizio stagione si allenava con la Imoco Conegliano, senza però giocare. Un rischio sicuramente da parte della dirigenza giallonera, ma Barcellini è un pezzo da novanta. Un cavallo di razza che ha sempre avuto talento e grinta. Fortuna a sprazzi, anche dopo l'avventura con la Promoball Flero. Barcellini è una guerriera e a Legnano mai come in questo momento servono guerriere che abbiano attraversato tempeste e ne siano uscite più forti di prima. E chissà che questa ex Pantera possa dare la zampata vincente e raddrizzare la stagione di una Sab Legnano che rischia seriamente di non centrare la salvezza. 

"Per me è un’opportunità importante, in un momento non semplicissimo della mia carriera, e non vedo l’ora di rimettermi in gioco e dimostrare quello che so fare. Sono arrivata in un momento di grande cambiamenti, ma le ragazze mi hanno subito accolto nel gruppo in modo ottimale: ovviamente il morale è un po’ basso dopo gli ultimi risultati negativi, ma al tempo stesso c’è grande voglia di fare e sempre con il sorriso sulle labbra, cosa che credo sia di grande auspicio per il nostro percorso futuro" sottolinea Cristina Barcellini