Canegrate (Milano), 19 luglio 2017 - Opposizione spaccata a Canegrate con Lega Nord e Forza Italia ormai ai ferri corti. Il tutto dopo la scelta della presidenza per la commissione affari e finanza votata da Canegrate Insieme e andata all'unico esponente di forza Italia presente in consiglio comunale, Arianna Padula. Un gesto che ha fatto infuriare la Lega Nord e tutta la coalizione di Cambiamo Canegrate, presente con quattro consiglieri nel parlamentino canegratese. "Noi abbiamo scelto di candidare Christian Fornara a presidente della commissione in quanto abbiamo valutato essere la persona più qualificata per assolvere questo ruolo, grazie all'esperienza pregressa in consiglio comunale - spiega la lista di opposizione -. È la persona più informata su tutte le pratiche che sono passate in consiglio comunale negli ultimi 5 anni, quelle già chiuse e quelle ancora aperte: ne conosce l'iter, i motivi che hanno portato alla loro apertura e gli ostacoli riscontrati durante il percorso".


Piccato invece l'intervento della Lega Nord canegratese: "A Canegrate il PD governa con Forza Italia. Durante la commissione è stata eletta quale presidente della stessa, Arianna Padula con l'esplicito e dichiarato sostegno dei consiglieri PD Gianluca Pessoni, Lucia Sormani, Anna Garegnani e Marco Fratto. Questo vergognoso atto è la dimostrazione di quello che già durante il consiglio comunale precedente era stato dichiarato dall'unica opposizione di Canegrate, ovvero Cambiamo Canegrate, e cioè che Forza Italia ha partecipato alle elezioni solo per far vincere Roberto Colombo come loro sindaco per i prossimi 5 anni. Ora grazie a questo clamoroso atto di forza da parte della maggioranza, nessuna commissione sarà presieduta dalla minoranza, togliendoci quindi la possibilità di una vera rappresentanza di garanzia.
Vergogna".