Legnano (Milano), 1 dicembre 2015 - A Legnano ci si prepara a festeggiare un Natale pieno di stelle. E' stato presentato il ricco calendario di eventi che, a partire da domani, caratterizzerà le feste di fine anno in città. 

L'assessore alla Cultura Umberto Silvestri ha evidenziato che il programma vede il coinvolgimento di molte associazioni e realtà culturali legnanesi: «Ringrazio in modo particolare il Distretto del Commercio, il mondo del Palio e le tre Consulte per aver reso possibile un calendario che non farà riferimento solo al centro storico ma coinvolgerà anche zone periferiche della città. Non posso inoltre dimenticare il grande lavoro organizzativo svolto dai dipendenti comunali». 

Tra  le iniziative in programma, da segnalare il Sunday Jazz (quattro concerti) e il Natale in Contrada. Per l'intera giornata di martedì 8 dicembre, in via Vittoria, si terrà "Il villaggio di Babbo Natale", con animazione per adulti e piccini, musica, esposizione di macchine d'epoca e una camminata solidale non competitiva. In serata, concerto del Coro Amadeus nella chiesa di San Domenico. 

Domenica 13 dicembre sarà invece l'Oltrestazione (piazza del Popolo e via Venegoni) ad animarsi per la presenza di mercatini, giochi e animazioni, spettacolo di magia. In serata, concerto del Coro Dalakopen nella chiesa dei Santi Martini Anauniani. 

La chiesa del Santo Redentore ospiterà un concerto dell'Orchestra Haydn la sera del 5 dicembre, mentre il Coro Jubilate sarà nella Basilica di San Magno il 18 dicembre. Gran finale il 6 gennaio 2016, al Teatro Galleria, con il gran concerto dell'Epifania eseguito dal coro e dall'orchestra Ars Cantus. 

Nel frattempo sono già attive due tradizionali attrazioni del Natale legnanese: la giostrina per i bambini in piazza San Magno e la pista di pattinaggio sul ghiaccio nel parcheggio di via Gilardelli. 

Venerdì 4 dicembre, alle ore 18.30, sarà inaugurata e aperta al pubblico l'edizione 2015 di "Un'Opera in Comune" che quest'anno offrirà ai legnanesi la possibilità di ammirare due quadri di Stefano Maria Legnani, detto il Legnanino, nella Sala degli Stemmi di Palazzo Malinverni.