Vanzaghello (MILANO), 16 giugno 2017 - Vanzaghello non firma il protocollo sui migranti. "Avevamo lungamente ponderato la richiesta della prefettura di Milano di sottoscrivere la nuova versione del protocollo relativo all’accoglienza dei migranti - spiegano dal palazzo comunale -. Le numerose perplessità che erano emerse rispetto al precedente testo di agosto 2016, allora condiviso da quasi tutti i comuni del legnanese e castanese, non hanno trovato risposta neanche nell’ulteriore scambio di corrispondenza tra alcuni comuni del castanese e la struttura prefettizia. Alla luce di quanto emerso da ulteriori approfondimenti è stato deciso di non procedere alla firma del citato “protocollo” nella consapevolezza che il problema dell’accoglienza dei migranti non si risolve nella sottoscrizione o meno di un documento amministrativo.

La comunità di Vanzaghello e la sua amministrazione, se e quando chiamati a dare aiuto a persone che sfuggono da guerre e miseria, faranno tutto il possibile nello spirito di accoglienza ed integrazione che li contraddistingue pur nella consapevolezza che sono molto differenti i ruoli ed i compiti che spettano al governo centrale rispetto alle possibilità che possono mettere in campo i comuni. L’amministrazione comunale ritiene che sia fondamentale una politica europea condivisa per evitare che la disperazione porti inermi esseri umani ad imbarcarsi per traversate rischiose così come siano necessari strumenti diffusi di accoglienza in tutti i paesi europei e non solo nei paesi mediterranei, e che, comunque, non si può lasciare ai comuni l’onere di trovare soluzioni per i migranti quando gli stessi comuni non sono in grado di trovare valide soluzioni ai numerosi problemi dei residenti".