PARABIAGO (Milano), 26 dicembre 2017 - Un 49enne italiano di San Giorgio su Legnano è stato arrestato dai
carabinieri di Parabiago (Milano) in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare in carcere per stalking e danneggiamenti,
emessa dal gip del Tribunale di Busto Arsizio (Varese). Stando a quanto ricostruito dai militari, l'uomo avrebbe perseguitato una
coetanea al termine di una breve frequentazione, a cui la stessa donna aveva posto fine l'estate scorsa, aggredendola fisicamente
e danneggiando anche la sua auto e quella di una sua amica. Da quando la donna lo ha lasciato, dopo una relazione durata
qualche mese, il 49enne avrebbe iniziato a tormentarla con sms minatori, atti persecutori di vario genere tra cui il
danneggiare la sua auto, fino ad arrivare ad aggredirla fisicamente. Per sfuggire alla persecuzione dell'uomo, la
vittima si era trasferita a casa dei genitori a Parabiago, dove però le molestie non sono cessate. Nei giorni scorsi, appostatosi sotto casa della donna e dei
suoi genitori, l'uomo avrebbe dato fuoco all'auto di una sua amica, arrivata a farle visita. A casa sua i carabinieri hanno
trovato una scatola di «diavolina» per accendere la legna, la stessa usata per dare fuoco alla vettura della conoscente della
sua ex.