Legnano (Milano), 17 febbraio 2017 - Polemiche. Polemiche che però non sembrano scalfire la serenità dei ragazzi della società del Rugby Parabiago. L'ambiente è compatto: si continua a lavorare perché c'è un grande festival musicale, il più grande e importante di tutto il territorio, da organizzare. Dal 30 giugno al 9 luglio l'isola del Castello di Legnano ospiterà il Rugbysound, manifestazione simbolo dell'estate parabiaghese che quest'anno cambia location e si trasferisce nella città del Carroccio. Fra le polemiche però. "Ci sentiamo uno strumento di polemiche - commenta Roberto, uno degli organizzatori del festival -. Non abbiamo mai avuto connotazioni politiche nè le avremo. Abbiamo sempre collaborato con Amministrazioni di ogni colore politico e proprio per questo non vogliamo che quest manifestazione sia strumentalizzata dalla politica".

Le ultime contestazioni hanno riguardato i possibili problemi che il Rugbysound potrebbe creare all'ambiente circostante e alla natura del Parco Castello. "La manifestazione non avrà nessun impatto negativo sulla natura - assicura Roberto -. Anzi. Siamo in contatto con alcune associazioni ambientali e stiamo progettando iniziative volte a sensibilizzare i cittadini al rispetto dell'ambiente. Viviamo in un territorio funestato dallo smog, credo che più che la musica sia altro a creare inquinamento". Gli organizzatori del festival musicale ora vogliono solo pensare a organizzare la manifestazione: "Attaccati? No, non ci sentiamo nel mirino di nessuno. Anzi. In tanti ci sostengono e apprezzano il lavoro che stiamo facendo. Più che con le parole, siamo abituati a dare risposte con i fatti".

Il cambio di sede non sembra aver creato particolari attriti: "Non ci siamo sentiti rifiutati da Parabiago. Per questa città proviamo solo affetto e gratitudine per averci consentito di far diventare il Rugbysound quello che è oggi". Come di consueto, la line up - ovvero i nomi degli artisti che si esibiranno sul palco - sarà svelata poco per volta. Ad oggi si sa soltanto che ci sarà la band britannica The Darkness. La formula del festival rimarrà la stessa, ma ci saranno alcune novità. "Abbiamo in programma di organizzare attività per bambini, giovani e anziani durante le giornate - illustra Roberto -. Corsi, iniziative e anche incontri a tema ambientale: sono previste diverse iniziative. La formula delle serate sarà la stessa: ci saranno concerti a pagamento e serate gratuite, organizzate anche con la collaborazione del Comune di Legnano".