Legnano (Milano), 5 gennaio 2018 - Uscite di sicurezza chiuse con tanto di lucchetto e catenaccio. Ad informarci su quello che è avvenuto nella palestra delle scuole «Deledda» di via Parma a Legnano un nostro affezionato lettore che ci ha inviato un reportage completo con tanto di fotografie scattate nella serata di mercoledì 3 gennaio. «Sono arrivato in palestra intorno alle sette e mezza, durante gli allenamenti di basket dei ragazzini e avevo già notato che una delle porte era chiusa con tanto di lucchetto, ma non ho fatto caso alle altre. Poi mi sono allontanato per un’ora. Al mio ritorno in palestra c’erano altri ragazzi questa volta adolescenti, che si stavano allenando.

Una situazione che di certo non può apparire normale e sulla quale è necessario fare maggiormente luce per evitare che possa succedere qualcosa di irrimediabile. «Mi sono occupato immediatamente di questo problema fin dalla tarda serata di mercoledì - ha spiegato l’assessore allo Sport, Alan Rizzi -. La versione ufficiale che mi è stata fornita è che le porte siano state chiuse con la chiusura della struttura per la sosta natalizia e io mi attengo a quello che mi è stato detto, fino a prova contraria». «Queste cose non devono succedere quando ci sono persone all’interno della palestra - sottolinea l’assessore -. Se avremo riscontri in tal senso, chi ha sbagliato subirà le conseguenze del proprio errore. Teniamo ai nostri ragazzi e mai vorremmo potesse succedere qualcosa di spiacevole per mancanze e negligenze. Su questo aspetto non si transige assolutamente». 
Il lettore puntualizza: «In ogni caso, sono porte che si aprono solo dall’interno e che vengono usate durante l’anno anche dagli studenti di altre scuole e pertanto non dovrebbero mai essere chiuse con i lucchetti, proprio per una questione di sicurezza».
In tal senso la legge specifica che: «Qualora le uscite di emergenza siano dotate di porte, queste devono essere apribili nel verso dell’esodo e, qualora siano chiuse, devono poter essere aperte facilmente ed immediatamente da parte di qualsiasi persona che abbia bisogno di utilizzarle in caso di emergenza».
Rimane a questo punto da capire la logica di questa chiusura ermetica, che in caso di esodo verso l’esterno per cause di forza maggiore potrebbe causare un disastro annunciato. «Spero che la mia segnalazione possa servire ad evitare situazioni di pericolo per chi frequenta la palestra».