Castano Primo (Milano), 15 marzo 2016 - Un ergastolo, trent'anni di carcere e una pena di cinque: queste sono le condanne disposte dal giudice per gli omicidi del castanese Silvio Mannina (leggi l'articolo) e della sua compagna Lidia Nusdorfi commessi rispettivamente a Rimini e a Mozzate. Condanna all'ergastolo per Dritan Demiraj, trent'anni alla ex compagna Monica Sanchi e cinque allo zio di Demiraj. Per lui l'accusa di occultamento di cadavere e non di un ruolo durante l'omicidio.