Canegrate (Milano), 29 gennaio 2018 - In attesa di avere notizie da parte dei periti sulla responsabilità della Sav, la società che gestisce le autostrade valdostane, Canegrate si stringe attorno a Ilaria La Guardia. La ragazza, vittima dell’incidente di Capodanno in cui aveva perso la vita l’amica 19enne Federica Banfi, è stata operata al Niguarda di Milano. Un’operazione molto delicata che ha riguardato bacino e gambe della giovane, che sul pulmino sedeva proprio a fianco di Federica. Qualcuno ha gridato al miracolo, compatibilmente con lo stato psicofisico attuale della ragazza che è figlia del presidente del Basket Canegrate. «Ora inizierà per lei un lungo periodo di riabilitazione – spiega il padre –. Ringrazio i bravissimi chirurghi del Niguarda guidati dal professor Capitani. Ilaria ha affrontato un intervento molto lungo di circa otto ore ma tutte le fratture sono state ricomposte. Ci sono adesso prospettive incoraggianti di recupero». La parrocchia canegratese ha ricordato ancora una volta Federica Banfi in occasione della Festa della famiglia.