Corbetta (Milano), 5 settembre 2017 - Era ancora buio quando una donna di trent’anni di Corbetta è uscita di casa con i suoi cagnolini per una breve passeggiata ed è stata aggredita da un rottweiler. Un’esperienza terribile che si è verificata alle 6 di ieri mattina. La donna si trovava in via Caduti del Lavoro, mentre il Rottweiler, irritato alla vista delle bestiole, avrebbe trovato la strada per uscire di casa perché il cancelletto era difettoso. Si è avventato contro i cagnolini della donna e lei, nel tentativo di difenderli, è stata morsicata alla gamba.

È stato il proprietario del rottweiler ad uscire subito di casa per chiamare i soccorsi. Sul posto è arrivato un equipaggio della Croce Bianca di Magenta che ha accompagnato la donna, in codice giallo, al pronto soccorso dell’ospedale Fornaroli. I medici hanno stabilito una prognosi di venti giorni e l’hanno trattenuta in ospedale per verificarne le condizioni. I carabinieri hanno raggiunto via Caduti del Lavoro per chiarire i fatti.

È stata allertata la ex asl veterinaria, oltre al canile di riferimento. Il cane è risultato essere in regola con le vaccinazioni. Dal punto di vista giudiziario la donna si riserva di sporgere querela. Sono in corso ulteriori accertamenti da parte dell’autorità giudiziaria che valuterà se ci sono gli estremi per contestare il reato di omessa custodia. Purtroppo il caso di animali che si avventano sull’uomo, magari attirati dalla presenza di un altro animale, è abbastanza frequente. Risale a poco più di un anno fa la triste vicenda di una donna di 76 anni che, a Inveruno, è stata assalita dai suoi due American Staffordshire Terrier nel cortile dell’abitazione in cui viveva. La donna non ebbe nemmeno il tempo di abbozzare una fuga. Inutili si rivelarono i soccorsi.