San Vittore Olona, 10 maggio 2017 - Un modello di auto entrato nelle leggenda darà spettacolo tra gli storici mulini di San Vittore Olona. Evento tutto da non perdere domenica, tra balle di fieno, divertimento, gimkane e paesaggi immersi nel verde. Dopo lo straordinario successo della prima edizione avvenuta lo scorso anno, torna infatti "Mini & Mulini" organizzato dall'associazione "Maiali da corsa" (fondata nel 2003), in collaborazione con il comune di San Vittore Olona e "Auto-classiche-Milano". A fare da cornice sarà il magico scenario della 5 Mulini Cross Country.

La kermesse - il cui ricavato andrà interamente in beneficenza - durerà l'intera giornata con una sventagliata di iniziative per grandi e piccini. Il programma prevede alle 10 il ritrovo dei partecipanti presso piazza Italia, poi alle 11 posizionamento sul piazzale della chiesa e alle 11.45 benedizione delle auto con l'accensione dei motori. Il corteo raggiungerò poi la zona dei mulini (dove si terranno tantissime iniziative) e alle 14.30 si darà il via alla Mini contest". Alle 17.30 avverrà infine la premiazione. Il tutto ripercorrendo la storia di un mito che porta il nome di Mini e iniziata nel 1959, quando la British Motor Corporation e il designer greco Alec Issigonis, crearono una grandissima vettura in pochissimo spazio: 3,04 di lunghezza e 1,40 d’altezza, tanto per rendere l’idea del primissimo modello. Negli anni si susseguirono poi le diverse generazioni, i passaggi di mano della proprietà, esemplari diversi, originali e impossibili.

Tra il 1965 e il 1975, ci fu anche l’italiana Innocenti Mini. Poi arrivò BMW, nel 1994. C’è ancora tempo, fino al 2000, per la Mini "Classica", poi sarà quella moderna, di oggi, nata l’anno dopo, nel 2001. Da non dimenticare infine anche la versione da corsa che vinse il rally di Montecarlo per ben tre volte, nel 1964, 1965 e 1967. Tutto questo è altro ancora è la Mini, protagonista assoluta domenica tra i mulini di San Vittore Olona.