CASTANO PRIMO (Milano), 29 marzo 2017 - Nuovo scossone in panchina in casa Castanese. Daniele Borgatti non è più l’allenatore dei neroverdi. Fatale al giovane tecnico la sconfitta per 3-1 contro il Cairate, ma soprattutto gli otto punti raccolti nelle prime undici giornate del girone di ritorno e l’attuale quindicesimo posto in zona playout. Per la Castanese si tratta del secondo cambio in panchina dopo l’esonero di Maurizio Colombo avvenuto prima di Natale, al termine dell'ultimo turno del girone d’andata.

Una scelta che, col senno di poi, si è rivelata non fortunata. «Abbiamo visto il mister in difficoltà - spiega il presidente Sergio Zucchi. Forse si aspettava questa decisione. La squadra non era serena e soprattutto domenica è entrata in campo senza testa, subendo tre reti nel giro di dieci minuti. Un qualcosa che non si può accettare nella situazione in cui siamo». La squadra è stata affidata al vice allenatore Corrado Mariani, ex giocatore proprio della Castanese. Toccherà al neotecnico conquistare quei punti che serviranno alla squadra neroverde per evitare i playout di fine anno. Si parte domenica con il match casalingo contro il Morazzone. «Abbiamo deciso di proseguire il nostro campionato con Mariani, una persona competente che conosce l’ambiente e che stimiamo molto - spiega Zucchi. In queste ultime quattro partite mi aspetto una squadra grintosa e attenta, che al di là del bel gioco, centri l'obiettivo della salvezza».