Mandello del Lario (Lecco), 3 maggio 2017 – Impennata di Moto Guzzi. Nel primo trimestre del 2017 le vendite delle moto prodotte negli stabilimenti di Mandello del Lario sono aumentate del 7,1%.

E' merito soprattutto delle nuove V9 Roamer e Bobber, della gamma delle California e delle V7, di cui tra l'altro ricorre quest’anno il cinquantesimo anniversario, celebrato con un modello ad hoc. Nel 2016 le due ruote lecchesi avevano già fatto registrate un incremento del 13% rispetto alle quasi 8mila vendute nel 2015, superando quota 9mila

Oltre a volare sempre più in alto, l'Aquila del lago ora vola anche in oriente. Il 15 febbraio infatti è stato inaugurato il motoplex di Bangkok, il più grande flagship store del Sud-Est Asiatico e uno dei principali al mondo, dove vengono commercializzati i brand Aprilia e appunto Moto Guzzi.

Grazie anche ai risultati di Guzzi, l'intero Gruppo Piaggio di cui il marchio mandellese fa parte, tra gennaio e marzo, alla casa madre di Pontedera hanno registrato performance di segno positivo con il miglioramento di tutti i principali indicatori e la riduzione del debito. I ricavi netti consolidati sono stati pari a 309,1 milioni di euro, in crescita dello 0,7% rispetto ai 307,1 milioni di euro registrati al 31 marzo 2016. Il margine lordo industriale è stato pari a 95,1 milioni di euro, con un incremento del 4,7% rispetto ai 90,8 milioni di euro registrati nel primo trimestre 2016. L’incidenza del margine lordo industriale sul fatturato netto è pari al 30,8% in crescita di 1,2 punti percentuali rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, il miglior risultato mai registrato nel primo trimestre dalla quotazione in Borsa.

L'organico complessivo del Gruppo Piaggio al 31 marzo 2017 è pari a 6.470 dipendenti. I dipendenti italiani sono 3.509 unità, un dato stabile. Nel corso del primo trimestre sono state venduti complessivamente nel mondo 121.200 veicoli, in linea con le 121.700 unità vendute al 31 marzo 2016.