Lecco, 3 maggio 2017 – Aumenta l'importo dei prestiti richiesti in provincia di Lecco. Mediamente nel primo trimestre del 2017 la richiesta si aggira sui 12mila euro, 11.983 per la precisione, il 15,8% in più rispetto al 2016.

Se ciò sia un segnale di una maggior ripresa economica e occupazionale o di una maggiore fiducia, piuttosto che un chiaro segno del bisogno crescente di liquidità per fronteggiare le spese quotidiane non è semplice stabilirlo. Mediamente però diminuisce anche la durata media del prestito, che si è attestata sulle 65 rate, cioè sui cinque anni e mezzo. L'età media di chi richiede i finanziamenti è invece sempre la stessa, attorno ai 41 anni. Lo stipendio medio dei richiedenti è di 1.555 euro.

Sull'altra sponda del Lario, in provincia di Como, il prestito medio richiesto è di 13.842 euro, da ammortizzare in 71 rate mensili. Lo stipendio medio del richiedente è di 1.797 euro.

Questo è quanto emerge dagli esperti dell'osservatorio del portale Facile.it e Prestiti.it in relazione alle richieste di credito al consumo presentate in Regione nel primo trimestre 2017.

Il 19,4% delle persone che ricorre ad un prestito lo fa per disporre di liquidità, il 18,77% per ristrutturare immobili, il 18,48% per consolidare i debiti pregressi, il 17,97% per comperare auto usate, il 6,90% per acquistare mobili, il 5,88% per comperare un'auto nuova, il 3,54% per fronteggiare spese mediche, il 2,57% per comperare un immobile, il 2,51% per prendere moto usate e l'1,6% per sposarsi o organizzare cerimonie varie.

Dall'indagine emerge anche che, sebbene i residenti a Milano e provincia originino oltre il 42% delle richieste di credito al consumo lombarde e possano contare sugli stipendi più alti di tutta la regione con 2.275 euro, le richieste di prestito di importo maggiore sono compilate nella provincia di Sondrio, dove il valore medio del prestito sale a 14.053 euro. Al secondo posto nella classifica degli importi richiesti alle finanziarie si piazza Como, quindi Bergamo, terza con 13.713 euro. Gli importi più contenuti sono chiesti a Brescia con una media di 10.990 euro la media, Monza e Brianza con 11.358 euro, Milano 11.523 euro e Lecco con 11.983 euro.