Civate (Lecco), 14 gennaio 2018 - Ha avuto un tragico epilogo la vicenda di Giacomo Valsecchi il 70enne di Civate scomparso il 25 dicembre. Il suo corpo è stato ritrovato questa mattina dal figlio Simone nella zona vicino alla chiesa di San Pietro al Monte. Il responsabile della stazione del Triangolo Lariano del Soccorso alpino Alberto Redaelli spiega: “Il figlio e il fratello del signor Valsecchi hanno percorso tutto un canalone per cercare eventuali tracce e a circa 600 metri di quota si sono imbattuti nel corpo del loro congiunto. La zona in questione non era stata inserita nelle ricerche perché era considerata troppo in alto e perché sul sentiero c’è un parapetto a protezione che è stato messo nel 2004 dopo che un’altra persona era precipitata in quel punto. Si ritiene che Valsecchi sia scivolato perché arrivato in quella zona con il buio la sera di Natale e sia caduto sotto il parapetto la cui prima protezione è a circa 50 centimetri da terra”.

Simone ha chiamato i carabinieri per segnalare il ritrovamento e sul posto è intervenuto anche un medico con la squadra del Soccorso alpino. Il medico ha constatato il decesso che in considerazione della caduta è avvenuto sul colpo. Le operazioni di recupero e gli accertamenti hanno richiesto alcune ore e verso le 13 l’attività si è conclusa.