Lecco, 13 gennaio 2018 – Sono sani e salvi i due escursionisti che nel tardo pomeriggio di venerdì sono rimasti bloccati in Grignetta. Si tratta di due 26enni milanesi, recuperati durante la notte dai tecnici del Soccorso alpino e riaccompagnati incolumi a valle. Le operazioni di soccorso, molto complesse a causa del buio, ma anche della neve e del ghiaccio si sono concluse intorno all'una, dopo una marcia serrata per raggiungerli, liberarli dalle corde che si erano attorcigliate e scortarli passo passo al sicuro, fino alle loro auto, posteggiate ai Piani dei Resinelli.

I due alpinisti incrodati erano ben equipaggiati, attrezzati di tutto punto ed esperti e questo ha segnato la differenza. Hanno inoltre compiuto la scelta giusta di chiedere aiuto e di non muoversi in attesa dell'arrivo dei rinforzi, invece che cercare di cavarsela da soli. Gli escursionisti sono rimasti bloccati sulla cresta Segantini in Grigna Meridionale in territorio di Mandello del Lario. Sono stati localizzati a circa 1.900 metri di quota, ai piedi del Torrione della Finestra. I volontari del Corpo nazionale del soccorso alpino e speleologico della stazione di Lecco della XIX delegazione lariana li hanno poi aiutati a calarsi fino al sottostante sentiero e da qui poi, dopo aver raggiunto la Direttissima, sono tutti ridiscesi ai Resinelli. Nonostante l'imprevisto e la brutta avventura stanno bene e non è stato nemmeno necessario accompagnarli in ospedale per sottoporli ad accertamenti clinici.