Malgrate (Lecco), 7 novembre 2017 – Il cardinale Angelo Scola compie 76 anni e nel giorno del suo compleanno l'arcivescovo emerito di Milano rende omaggio alla sua Malgrate, paese dove è nato il 7 novembre 1941.

Il prelato in pensione, che si è ritirato a Imberido di Oggiono, ha "cinguettato" un tweet con scritto “Malgrate, 7 novembre 1941. La vita va donata, altrimenti il tempo te la ruba”. Nel post ha pubblicato anche l'immagine di un quadro che ritrae la casa dove è nato. Si tratta di un casa di ringhiera in una grande corte di via Sant'Antonino 6. Suo padre, Carlo, era una camionista, sua mamma, Regina Colombo, invece era guantaia e casalinga. Il cardinale Angelo Scola aveva anche un fratello più grande, Pietro, classe 1936, sindaco per oltre due lustri e maestro elementare, morto nel 1983 in un incidente stradale.

Le scuole dell'obbligo l'ex guida della diocesi ambrisiana le ha frequentate in paese, poi si è iscritto al liceo classico Alessandro Manzoni di Lecco. Prima di entrare in seminario nel 1967 ha frequentato Ingegneria al Politecnico di Milano per poi laurearsi in Filosofia alla Cattolica.

I vicini di casa d'infanzia della casa dove è nato raccontano che da piccolo sosteneva che da grande sarebbe diventato avvocato, poi prete e infine Papa. Non è diventato avvocato e nemmeno Papa, sebbene sembri che durante il conclave del marzo 2013 per eleggere il successore di Benedetto XVI ci sia andato molto vicino.