• Cerca a:

  • Cerca a:

Il gran colpo dei professionisti del furto Via con la cassaforte di casa Trussardi

di MARCO RUGGIERO
— MILANO —
NOTTE di San Silvestro in sordina, ma non per i topi d’appartamento che, anzi, tra brindisi e fuochi d’artificio, sono riusciti a mettere a segn...
| | condividi
2010-01-02
di MARCO RUGGIERO
— MILANO —
NOTTE di San Silvestro in sordina, ma non per i topi d’appartamento che, anzi, tra brindisi e fuochi d’artificio, sono riusciti a mettere a segno perfino il colpo gobbo. Tra le vittime dei furti in casa compiuti dopo la mezzanotte, c’è infatti anche Maria Luisa Gavazzeni, 65 anni, vedova dello stilista Nicola Trussardi morto nell’aprile del 99 in un incidente stradale. I ladri sono entrati nel suo appartamento al secondo piano di piazza Duse, zona Porta Venezia, in pieno centro di Milano, e si sono portati via la cassaforte piena di gioielli. Difficile quantificare il valore dei preziosi. Neanche il figlio Tommaso Trussardi, accorso nell’abitazione dopo essere stato avvisato dalla polizia, ha saputo fare una stima approssimativa degli ori trafugati, ma dovrebbe essere molto ingente. Come poi confermato dalla stessa Maria Luisa Gavazzeni, giunta in serata dalla località di villeggiatura dove aveva festeggiato il capodanno.

PER ENTRARE I LADRI NON HANNO fatto nemmeno troppa fatica. Approfittando del fatto che quasi tutti gli inquilini del prestigioso stabile erano via per le feste di fine anno, ieri notte o più probabilmente nei giorni precedenti, si sono arrampicati fino al balcone del secondo piano, dove c’è l’appartamento della vedova Trussardi, e hanno forzato la porta finestra. Una volta dentro, è stato tutto molto semplice. In casa non c’era nessuno e quindi hanno potuto lavorare con calma. Hanno prima frugato nei cassetti e negli armadi e poi si sono occupati del vero obiettivo: la cassaforte. Subito dopo la fuga, senza che nessuno si accorgesse di nulla. Il primo a scoprire, verso le 17.30 del pomeriggio, che in casa della vedova Trussardi erano passati i ladri è stato il custode del palazzo, il quale ha subito contattato l’autista della signora. Questi a sua volta ha avvisato il figlio Nicola, che è arrivato poco dopo facendo un primo sopralluogo nell’appartamento. Malgrado i vari controlli, però, il giovane non ha saputo dire a quanto potesse ammontare il valore dei gioielli contenuti nella cassaforte.

TOMMASO È UNO DEI QUATTRO figli avuti da Maria Luisa Gavazzeni con Nicola Trussardi. Oltre a lui ci sono Gaia e Beatrice, mentre il quarto, Francesco, morì nel 2003, a soli 30 anni, in un incidente stradale che seguì di soli quattro anni quello nel quale perse la vita il padre Nicola. Francesco Trussardi morì per l’esattezza all’alba del 25 gennaio del 2003, mentre si trovava alla guida di una Ferrari sulla strada provinciale che da Pelgiate porta a Palazzolo, in provincia di Bergamo. Il giovane, che era solo in auto, perse il controllo del mezzo, finendo fuori strada. Nicola Trussari, invece, morì il 14 aprile del 1999 mentre viaggiava su una Mercedes lungo la Tangenziale est. All’improvviso l’auto sbandò e andò a schiantarsi contro la cuspide che divide la tangenziale con lo svincolo per Cascina Gobba. Lo stilista morì sul colpo.









Se il codice risultasse illeggibile CLICCA QUI per generarne un altro

Oggi 13°
Domani 13°
Previsioni a cura del centro Epson Meteo
Articoli correlati
oggi
domani

Tutte le previsioni

Montevecchia

VILLA STILE COUNTRY CON GIARDINOmq2000

850000 €

Robbiate

capannone zona vimercate

255000 €

Cesana Brianza

Appartamento a Lecco

160000 €

Ricerca avanzata annunci

Il Giorno su Facebook