Lecco, 18 maggio 2017 -  Gli agenti della Guardia di finanza di Lecco hanno arrestato per bancarotta fraudolenta e altri reati fiscali Marco Sarti, professionista di 57 anni che abita in città. Secondo gli investigatori delle Fiamme gialle il consulente aziendale avrebbe evaso parecchi milioni di euro. E' la prima volta in provincia che per episodi simili una persona indagata finisce in prigione.

Contestualmente sono stati confiscati diversi appartamenti, immobili e altre proprietà a lui riconducibili tra Lecco, la provincia di Bergamo e la Costa Smeralda, per un valore catastale complessivo di circa un milione e mezzo di euro. In realtà il valore sul mercato è molto superiore.

In base alle indagini degli uomini del Nucleo di polizia tributaria alle dipendenze del tenente colonnello Mario Leone Piccinni, il 57enne, tenuto d'occhio già da tempo e con diversi precedenti, in qualità di amministratore di fatto di diverse società intestate a prestanome conniventi, avrebbe simulato operazioni fittizie per evadere le tasse, portando i soldi all'estero, in paradisi fiscali, come Malta e la Svizzera.

“Il bilancio dell’operazione condotta dai militari del Comando provinciale di Lecco sotto la direzione della locale Procura della Repubblica, nella veste del sostituto procuratore Nicola Preteroti evidenzia, evidenzia ancora una volta il costante presidio attuato sul territorio a salvaguardia del tessuto economico sano della provincia”, commentano soddisfatti i vertici della Finanza.