Lecco, 3 gennaio 2018 – Due alberi di Natale nelle profondità del lago. Li hanno collocati gli appassionati di subacquea del Gruppo sommozzatori di Protezione civile di Lecco per augurare un buon Natale e un felice 2018 a tutti quelli che, come loro, amano l'acqua, il Lario e le immersioni.

Gli alberelli sono stati posizionati a una decina di metri di profondità, davanti alla spiaggia del Rapa Nui, in zona del Moregallo di Valmadrera. A guidare la spedizione c'era, tra gli altri, anche il presidente del Gruppo Enrico Francisci, 67enne di Galbiate, tra i fondatori del Gsps istituito nel 1995, i cui volontari si occupano non solo di didattica e corsi di formazione, ma anche di pronto intervento in caso di necessità, abilitati a intervenire pure per arginare fenomeni di inquinamento e di sversamento di idrocarburi e sostante tossiche nei fiumi e nei laghi.

I due alberelli sottomarini, marchiati con il logo dell'associazione, sono stati ancora a una sorta di piattaforma non troppo distante dalla riva né troppo in profondità, “perché noi insegniamo a praticare subacquea a livello amatoriale e soprattutto in tutta sicurezza”, spiega il presidente del sodalizio. L'immersione di Natale è stata anche l'occasione per una breve escursione nei paraggi, dove, nel corso del tempo, è stato allestito una sorta di percorso con relitti e rottami per consentire a tutti di divertirsi ad esplorare senza correre alcun rischio una parte del mondo sommerso del lago.