Barzio (Lecco), 4 ottobre 2017 – Taleggio al batterio. I vertici di Esselunga hanno ritirato dagli scaffali dei supermercati un lotto di Taleggio dop “Piacere naturale”, prodotto negli stabilimenti della Carozzi Formaggi di Barzio, in Valsassina, in località Prato buscante. Durante alcune analisi compiute in autotuleta, già dagli stessi responsabili di Esselunga per verificare la conformità dei prodotti, sono stati riscontrate concentrazioni di Listeria monocytogenes superiori ai parametri previsti.

Il taleggio “incriminato” è quello del lotto 4973, messo in vendita tra il 7 e il 28 settembre, messo in vendita nei reparti di gastronomia o al banco assistito o al sel service. L'invito ai clienti è quello di “non consumarlo e riportarlo in negozio”. Il batterio individuato può provocare la listerori, una sorta di intossicazione alimentare, che generalmente, non provoca alcun disturbo, ma che in soggetti già deboli o in caso di intossicazioni importanti può provocare disturbi grastrointestinalei e febbre, ma anche, meningiti, encefaliti e setticemie, sebbene si tratti di un'evenienza molto rara. I sintomi comunque si presentano nel giro di qualche ora e finiscono altrettanto velocemente.